Ma certo che il prossimo anno ci torno

(di Fabrizio Rovere)

L’Encuentro Amigos de Partagás en Italia non è solo un importante evento del panorama sigarofilo, ma è una vera e propria esperienza.

La prima che volta che ho partecipato all’Encuentro era nel lontano 2010 quando sono stato spronato a prenderne parte dall’amico fraterno Nicola Di Nunzio, il quale era già stato in quel di Matelica l’anno precedente. È stato amore a prima vista, non solo per il magnifico luogo che ospita la manifestazione, non solo perché è indubbiamente un evento sigarofilo di altissimo livello, ma soprattutto perché ho avuto il piacere e la fortuna di incontrare persone che sarebbero presto diventate degli amici. L’Encuentro per come lo percepisco io è esattamente questo: un luogo di passione, un luogo di incontro, di festa e cultura, gioia e serenità. L’impegno che viene profuso nell’organizzare e mantenere altissimo il livello è palpabile, la ricerca dei prodotti proposti è sempre eccellente, gli ospiti invitati sono di altissimo livello. Unica è l’accoglienza. Chiunque vada all’Encuentro si sente a casa e può percepire l’atmosfera e le sensazioni uniche dell’ospitalità italiana e cubana. L’Encuentro Amigos de Partagás en Italia è un esperienza senza tempo che va goduta e assaporata, capace di lasciarti qualcosa nel cuore e nei pensieri, sino a quando sei costretto a tornare nella tua umile dimora, alla tua solita vita con il pensiero “ma certo che il prossimo anno ci torno!”.